Cloni

Nuovi confini, l'ubiquità in una stanza, cloni digitali
Reminiscenze di replicanti alla Dick o di eserciti cinesi di terracotta.
Sorrisi accennati, giocatori di carte trasognati, fantasmi di passanti
Vitalità e allegria ed evidente affetto, la madre, i replicanti ragazzini
Allora possiamo tornare dallo spazio quando vogliamo

 

Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
Cloni
 
 
Powered by Phoca Gallery
Vai all'inizio della pagina